Medieval Frescos – P.D.T.S.’15 – 2/4

“Castelli in vendita – Castles in sale”

Dopo una manciata di minuti di macchina,arriviamo alla seconda meta che chiamerò “Il Castello Dipinto”.
After a little time in car, we arrived in the second location, that I will call “The Painted Castle”.

[URBEX]Abandoned Frescos

Come di consueto compiamo un rapido giro lungo il perimetro dell’edificio. Durante l’ispezione, troviamo la via d’accesso.

We took as always a quick tour around the perimeter of the building and we found the doorway, so we decided to enter.

[URBEX]Abandoned Frescos

Una volta dentro ci troviamo in un chiostro pieno di rovi, al centro del quale è ancora possibile notare un pozzo ormai semidistrutto e ripieno di sporcizia di ogni genere. Le zanzare ci stanno assaltando, come cacciabombardieri sui nostri esili corpi, quindi decidiamo di cercare riparo all’interno del castello…

After coming in, we were in the cloister full of brambles, where we could see a destroyed well and full of rubbish. Mosquitos were assaulting us like warplanes on our bodies, so we decided to run into the castle to take refuge…

[URBEX]Abandoned Frescos  

Appena entrati ci ritroviamo in un salone, completamente affrescato di immagini bucoliche e coperto da un soffitto a cassettoni. Nonostante gli affreschi siano stati danneggiati da visitatori inopportuni, continuano a mantenere il loro bel fascino. Inoltre i colori, nonostante il tempo, risultano essere ancora molto vivi. Ciò che caratterizza ulteriormente questa sala è la presenza di un grande camino, anch’esso ricoperto da affreschi.

We found a hall inside there, completely frescoed with bucolic images and covered by a panelled ceiling. Even though the frescos have been damaged by inappropriate visitors, they continue to have    their charm. Moreover the colours are very “lively” right now, despite the time. What further characterises this hall is the presence of a big fireplace, covered with frescos, too.

[URBEX]Abandoned Frescos

Le altre stanze sono molto devastate dalle recenti e continue partite di softair. Se nella sala precedente gli affreschi erano quasi intatti, in questa sala il tempo non è stato clemente e ha danneggiato vari oggetti, tra cui un vecchio frigorifero Indes anni ’50.

The other rooms are very devastated by recent and continuos softair matches. If in the last room the frescos were almost untouched, in this one the weather is not been benevolent and has damaged various objects, like a old fridge Indes from the 1950s.

[URBEX]Abandoned Frescos             [URBEX]Abandoned Frescos

All’interno del castello è presente una torre, per la quale si accede tramite una scala a chiocciola. Ciò che colpisce è la piccola cupola sovrastante le scale, caratterizzata da decorazioni floreali rosse, racchiuse in un esagono, che sembrano indicare diversi volti.

There is a tower inside the castle, that can be reached with a spiral staircase. What captures our attention is the little dome above the stairs, characterised by red floral decorations in an exagon that seem to indicate various faces.

[URBEX]Abandoned Frescos

Alla fine della nostra visita ci imbattiamo in una sala gemella alla prima descritta. Anche qui la presenza di affreschi è esaustiva, ma il tema dominante è quello medievale. L’unica fonte di luce consiste nelle due finestre, grazie alle quali possiamo ammirare la magnificenza della sala.

At the end of our visit we came in front of a twin hall of the first one I have described. The presence of frescos is exhaustive here, too, but the main theme is about Medieval times. The only light source consists of two windows, thank to whom we ca admire the magnificence of the hall.

[URBEX]Abandoned Frescos[URBEX]Abandoned Frescos 

marcoprospe Written by:

Mi chiamo Marco e ho intrapreso la via dell'esplorazione urbana da circa un anno.Nikon d7200 + Tokina 116 + Nikkor 35mm 1.8

2 Comments

  1. luglio 5
    Reply

    Frescoes continued to be used as the main pictorial narrative craft on church walls in southern Europe as a continuation of early Christian and Romanesque traditions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *